mercoledì 30 aprile 2014

Credito Valtellinese : doji lines in area top | Analisi tecnica


L’analisi tecnica odierna è incentrata sul titolo Credito Valtellinese, estratto dai miei pro.screener, in merito all’apparizione di due doji lines in successione, a ridosso del supporto statico di area 1.63€. La forte volatilità direzionale, che ha caratterizzato il quadro tecnico del titolo nelle ultime mensilità, sembra aver subito una temporanea fase di arresto ed una congiunturale riduzione dei volumi di contrattazione, ne è la conferma. Al momento quindi, i prezzi del titolo si trovano a ridosso di un livello di mezzeria il quale potrebbe fungere da perfetto spartiacque tra un’operatività rialzista o ribassista di breve periodo.

Analisi grafica

L’esplosione rialzista che ha spinto i prezzi di Credito Valtellinese, da area 1,20€ sino ai relativi massimi in area 1.80€, è ben evidente sul grafico sottostante, illuminato per mezzo di candele cumulate a cinque sedute; d’altro canto ciò lascia intendere la presenza di una preponderante forza rialzista che, malgrado il ritracciamento dai massimi di periodo, sembrerebbe essere ancora in auge. Perciò, chi è entrato long sulla forza ed in accordo con i break out delineatisi negli ultimi periodi, non avrebbe alcun motivo per liquidare al momento, il corrente investimento di posizione posto in essere; al più sarebbe opportuno individuare delle concrete aree target di fondamentale interesse.



Aree target

Come detto pocanzi, area 1,60€  rappresenta un primo supporto statico di mid – range nell’intorno del quale, potrebbero esser posti degli ordini condizionati in vendita utili per ripararsi dall’eventualità di un crollo congiunturale, al di sotto del sostegno anzidetto. D’altro canto invece, area 1.80€ rappresenta un’area target nel medio periodo ma non necessariamente un livello di liquidazione poiché, qualora i prezzi dovessero ritornare con veemenza su detti livelli top, è probabile che il titolo abbia voglia di riprendere la propria salita a gradoni, interrotta momentaneamente nelle ultime settimane. Ad ogni modo, il quadro tecnico rimane molto allettante, nel medio – lungo periodo.

(© riproduzione riservata)