mercoledì 21 maggio 2014

Ubi Banca : hammer line variation in area 5.50€ | Analisi tecnica


Il secondo titolo on demand è Ubi Banca, i cui prezzi – al netto dello scorporo del dividendo staccato lo scorso 19 maggio – si sono arenati nei pressi di area 5,50€, a ridosso di un’importante incrocio di supporti. Con l’ausilio di un quadro tecnico illuminato per mezzo di candele cumulate a cinque giorni, andiamo ad individuare i più importanti livelli tecnici legati al quadro tecnico ed operativo di Ubi Banca, nonché le aree target raggiungibili nel breve – medio periodo ed in accordo con il sentment del mercato.

Ventaglio di opportunità


Dal quadro tecnico sottostante, è possibile osservare in maniera ineccepibile come, il supporto dinamico ed ascendente di medio – lungo periodo, sia stato spazzato via per mezzo di una pesante candela ribassista cumulata d’altronde precedente la data dello stacco del dividendo. Un break down che è costato circa 14 punti percentuali per un titolo che tuttavia, nel corso delle ultime settimane, aveva sostato pericolosamente in bilico a ridosso del supporto statico, storico ed attualmente over the market,  sito in area 6,50€. Tuttavia, dai massimi annui di 7,54€, il titolo ha perso circa 2€ per azione nell’arco di poche settimane e certamente questo non è da intendersi come un segnale bullish, nel breve – medio periodo. Di certo la pressione ribassista potrà subire una momentanea fase di stallo, anche a fronte del supporto tecnico offerto dal livello statico di area 5,55€ e dal livello dinamico ottenibile unendo i minimi di area 2.60€  con il recente livello bottom fatto registrare in seguito al sell – off post dividendo. Ovviamente siamo in cerca di un potenziale appiglio che funga da volano per un rimbalzo di periodo, ma sappiamo che l’analisi tecnica richiede due punti per individuare (in questo caso) un supporto e tre per confermarne la bontà. Al momento quindi, non possiamo attribuire troppa enfasi al nuovo supporto dinamico di medio periodo, ma contestualmente possiamo confidare in un trading range a ridosso del livello psicologico di 5€; trading range la cui violazione a ribasso avvalorerà necessariamente l’inversione di medio – lungo periodo.


analisi tecnica ubi banca
Ubi Banca : prezzi alla ricerca di un rimbalzo di periodo in area 5,50€


Operatività

Al momento quindi, intascato o no il dividendo, l’operatività più consona nel medio periodo ed in accordo con il sentment del mercato, è senz’altro flat o impostata a ribasso. Un rimbalzo tecnico potrebbe essere auspicabile se e solo se avverrà una conferma della bontà del supporto dinamico ascendente di periodo ma sino a quel momento – se accadrà – è bene avere un approccio ponderato sul titolo Ubi Banca; non è da escludersi tuttavia, una potenziale lateralità di periodo all’interno del trading range relativo all’ultima candela delineatasi sul grafico. Candela che tuttavia ricorda vagamente un hammer ovvero di una sua variazione, data la presenza della coda superiore; hammer line che potrebbe far ben sperare in un rimbalzo tecnico, ma d’altronde sappiamo che in borsa, operare sulla speranza, non porta mai lontano. Per intraprendere un’operatività bullish, è necessario assistere a segnali bullish; segnali che al momento latitano sul quadro tecnico di Ubi Banca.
(© riproduzione riservata)

Le analisi e le informazioni presenti in questa pubblicazione sono di proprietà intellettuale di © Fabio Brigida, hanno una finalità esclusivamente informativa e non sono da intendersi come un incentivo all’investimento od al risparmio gestito.  Sostieni questo blog di analisi tecnica indipendente, cliccando sui banner pubblicitari presenti al lato ed in coda all'articolo oppure facendo una libera donazione.



Grazie