venerdì 23 maggio 2014

Unicredit : debolezza relativa post break down, in area 6€ | Analisi tecnica



Il quadro tecnico principe dell’analisi odierna, fa riferimento alla serie storica dei prezzi di Unicredit i quali sono stati soggetti ad una certa volatilità, nel corso delle ultime sedute di contrattazioni. Con l’ausilio di un quadro tecnico illuminato per l’occasione per mezzo di candele giornaliere, è possibile individuare in area 6€, un’importante barriera statica di periodo ed in area 5.70€, il relativo supporto statico sul quale i prezzi hanno correntemente rimbalzato in seguito al poderoso sell – off. Il grafico sottostante presenta un andamento corretto per lo stacco cedolare, avvenuto in data 19 maggio; data in seguito alla quale i prezzi di Unicredit hanno delineato un tentativo di recupero nei pressi delle aree top di riferimento; un poderoso rialzo avvenuto per mezzo di una bullish belt hold line, ha sostanzialmente controbilanciato il ribasso protrattosi il 15 maggio scorso.

Ribasso che ha letteralmente infranto l’ex supporto statico di area 6€, fornendo una chiara e nitida occasione di short selling di breve, anche in accordo con il triplo minimo che, proprio in quel frangente, si stava delineando a ridosso dell’area anzidetta.

Analisi tecnica Unicredit

Al momento il quadro tecnico è avvolto da un’alea ribassista contenuta all’interno di due livelli dinamici ascendenti che ho voluto porre in evidenza sul grafico, per mezzo di due linee diagonali tratteggiate finemente. La prima diagonale – dall’angolatura più ristretta – fa riferimento ad un primo livello dinamico ancora da validare mentre sulla seconda linea diagonale, può essere opportuno porre una maggiore enfasi ed un più elevato livello di confidenza circa la propria capacità di respingere eventuali tentativi bullish avvalorati da un potenziale break out di area 6€.
La differenza sostanziale tra i due livelli dinamici discendenti è insita nella relativa validazione della propria capacità reversal di breve; in altre parole mentre il secondo livello di barriera dinamico ha già dato prova dell’innata capacità di fungere da ostacolo predominante nel medio periodo, lo stesso non si può ancora dire per la barriera dinamica di breve dato che il mercato, sta testando tale livello tecnico proprio nelle correnti sedute.

analisi tecnica unicredit
Unicredit : un quadro tecnico impostato a ribasso nel breve periodo


Outlook

In accordo con il quadro tecnico mostrato in testa, è necessaria una schiacciante evidenza empirica per poter trarre delle conclusioni rialziste di periodo; oggettivamente il movimento dei prezzi nel medio corso, non lascia presagire nulla di buono o quantomeno di sostenibile, data l’assenza congiunturale di una forza bullish schiacciante. Sono lontani e via via scemati i tempi in cui Unicredit era sorretta da una poderosa pressione in acquisto; correntemente il baricentro si è via via abbassato ed è necessario prenderne atto senza alcuna remora.
(© riproduzione riservata)

Le analisi e le informazioni presenti in questa pubblicazione sono di proprietà intellettuale di © Fabio Brigida, hanno una finalità esclusivamente informativa e non sono da intendersi come un incentivo all’investimento od al risparmio gestito.  Sostieni questo blog di analisi tecnica indipendente, cliccando sui banner pubblicitari presenti su questa pagina oppure facendo una libera donazione.


Grazie