martedì 3 giugno 2014

Intesa San Paolo : tentativo di allungo in area 2.50€ | Analisi tecnica


Il quadro tecnico del titolo Intesa SanPaolo è caratterizzato da un insieme di livelli tecnici che, se osservati in senso stretto possono non rappresentare alcun input operativo; se tuttavia vengono considerati in senso lato, ecco che il tutto assume una significatività armonica in accordo con la quale, porre in essere un’operatività di periodo ovvero una semplice ed oculata analisi tecnica. Sul quadro tecnico illuminato per mezzo di candele giornaliere, è possibile osservare come le recenti sedute di contrattazioni, abbiano delineato un gap rialzista; a dire il vero si tratta di un contestuale upside gap, dal momento in cui il trading range relativo alle candele d’interesse (23 maggio – 26 maggio) non presenta alcun punto di contatto. Si è trattato quindi di un importante segnale di rivalsa che nel breve ha avvalorato l’ascesa dei prezzi di Intesa SanPaolo, sino al raggiungimento della barriera statica (ma non così emblematica) di area 2,50€.

Quadro tecnico rialzista

Unendo i minimi delineatisi nelle ultime mensilità di contrattazioni, in riferimento ad orizzonti temporali più o meno brevi, è possibile individuare degli impeccabili supporti dinamici ascendenti i quali, a seconda del time frame d’interesse, fungono (ed hanno funto) da perfetti livelli tecnici in accordo dei quali, impostare un’operatività direzionale di periodo. Nel brevissimo, si è palesato un interessante supporto dinamico molto ripido il quale ha sorretto e sostenuto l’ascesa dei prezzi di Intesa SanPaolo, sino al raggiungimento della corrente barriera statica di area 2,50€; barriera che tuttavia può essere considerata come livello inferiore di un ben più ampio riferimento statico over the market del quale, area 2.53€ rappresenterebbe il limite superiore. Detta area [2,50€ - 2,53€] rappresenterebbe in senso lato, un livello di resistenza tecnico entro il quale è sconsigliabile intraprendere alcuna operatività. Tutt’al più una possibile operatività troverebbe ampi consensi nelle aree superiori ed inferiori tale livello tecnico; in caso di break out, l’area target sarebbe infatti apprezzabile sulla vera barriera statica di 2,63€; in caso di insostenibilità su detti livelli ed in accordo con un possibile break down del corrente livello di supporto dinamico, un ritorno verso area 2,40€ rappresenterebbe lo scenario più probabile tra i possibili.
Tuttavia non bisogna dimenticare che il quadro tecnico di Intesa SanPaolo è caratterizzato da una pressione rialzista di lungo corso e che tuttavia – nel recente passato – ogni storno o ritracciamento verso aree bottom, ha rappresentato un’occasione di acquisto sulla debolezza. Non è tempo di aprire posizioni short direzionali e di periodo : il sentment è maggiormente impostato verso un rialzo sostenibile.



Analisi tecnica : intesa sanpaolo
Intesa SanPaolo : prezzi in ascesa verso area 2.50€

(© riproduzione riservata)

Le analisi e le informazioni presenti in questa pubblicazione sono di proprietà intellettuale di © Fabio Brigida, hanno una finalità esclusivamente informativa e non sono da intendersi come un incentivo all’investimento od al risparmio gestito.
Sostieni questo blog con una libera donazione.