martedì 9 settembre 2014

Brembo : debolezza relativa in area top | Analisi tecnica



Uno dei migliori titoli del listino Italiano in termini di sostenibilità e di tenuta storica rialzista, sta mostrando dei segnali di debolezza in area top; i massimi storici raggiunti nello scorso mese di giugno infatti non hanno trovato il giusto sostegno ed ad oggi, il quadro tecnico di Brembo è caratterizzato da alcuni scricchiolii nella struttura di breve periodo. L’andamento fortemente rialzista di lungo periodo al momento non è assolutamente compromesso; tuttavia è legittimo chiedersi se i recenti ribassi di breve-medio corso possano rappresentare degli segnali di allerta più che di incoraggiamento ad acquisti sulla debolezza. Con l’ausilio di un quadro tecnico illuminato per mezzo di candele giornaliere, andiamo ad osservare il quadro tecnico di Brembo.

Analisi tecnica

Osservando in maniera seppur disinteressata il grafico sottostante, la conformazione cruciale che balza immediatamente agli occhi è l’allineamento di un tweezer top in area
29€, ottenibile unendo le estremità delle lunghe code rialziste palesatesi il 1 aprile 2014 ed il 4 agosto 2014. Si tratta di una conformazione che – con il senno di poi – evidenzia la fallacia del mercato in area top e di conseguenza conferma la tesi che il titolo Brembo, su tali livelli, non trova o meglio non ha trovato il sostegno necessario per attestarsi ovvero consolidare sui massimi storici. Massimi storici dai quali, da un paio di mesi orsono, si è attivata una corsa al ribasso che ha visto pian piano spostare il baricentro delle contrattazioni verso lidi inferiori. Ad ogni modo potrebbe essere prematuro avere una visione catastrofica sul titolo ma tuttavia, in dette condizioni tecniche, è vivamente sconsigliato prendere una posizione rialzista su Brembo. Un ritorno verso i massimi storici, potrebbe rappresentare un plus nonché una volontà di rinnovata forza rialzista; d’altro canto invece, un break down di area 26,50€ (prima) e 25€ (poi) spalancherebbe le porte per una rapida discesa che sancirebbe una validazione della tesi (al momento pacatamente) ribassista discussa sinora.


Brembo : prezzi al di sotto della barriera dinamica discendente


(© riproduzione riservata)


Le analisi e le informazioni presenti in questa pubblicazione sono di proprietà intellettuale di Fabio Brigida, hanno una finalità esclusivamente informativa e non sono da intendersi come un incentivo all’investimento od al risparmio gestito.
Supporta questo blog condividendo le analisi redatte e se vuoi contribuirne al miglioramento puoi farlo, con una libera donazione.