lunedì 8 settembre 2014

Class Editori : indizi per uno sprint rialzista | Analisi tecnica



Il titolo Class Editori nell’ultima seduta di contrattazioni, ha liberato tutta la propria elasticità rialzista per mezzo di un’esemplare bullish belt hold line che ha infranto gli argini di area 0.23€, andando a toccare così i massimi  a due mesi, in area 0,24€. Il rialzo relativo di oltre 10 punti percentuali, ha focalizzato l’attenzione sul titolo corrente, non solo per il movimento impulsivo delineatosi ma anche per l’emblematica conformazione tecnica di breve periodo palesatasi.

Analisi tecnica

Innanzitutto è bene osservare la fase di compressione (identificabile mediante l’attivazione dell’indicatore “impaction test settimanale”) che si è sviluppata nelle sedute immediatamente precedenti l’esplosione rialzista. Inoltre il titolo aveva già intrapreso una strada velatamente rialzista già a partire dal poderoso rialzo dell’8% delineatosi nella seconda metà di agosto quindi, la conferma rialzista fornitaci venerdì scorso non fa altro che avvalorare quel sentment bullish che è decisamente palpabile sul titolo Class Editori. A conferma di tutto ciò, c’è da considerare una mole crescente di contrattazioni la quale ha raggiunto livelli top che tuttavia latitavano dal mese di giugno 2014, quando il titolo fu soggetto ad una forte volatilità che imperversava in una direzione ribassista. Al momento il titolo sembrerebbe dirigersi nel breve-medio periodo, verso il target di area 0.26€; ad ogni modo è bene prestare attenzione alla scarsa liquidità, con conseguenti ampi spread bid/ask i quali tuttavia possono rendere difficoltosa la gestione della posizione, in termini di slippage.


Class Editori : forza bullish in area 0.24€



(© riproduzione riservata)


Le analisi e le informazioni presenti in questa pubblicazione sono di proprietà intellettuale di Fabio Brigida, hanno una finalità esclusivamente informativa e non sono da intendersi come un incentivo all’investimento od al risparmio gestito.
Supporta questo blog condividendo le analisi redatte e se vuoi contribuirne al miglioramento puoi farlo, con una libera donazione.