lunedì 28 novembre 2016

Stmicroelectronics: un triplo massimo che non fa paura

Ci siamo, siamo giunti alle barriere tecniche che in molti attendono ed osservano sul titolo Stmicroelectronics. Titolo che, anche in questa giornata fortemente negativa per l'indice FtseMib (-1,81% a 16.217 punti), è andato in netta controtendenza chiudendo al di sopra del prezzo di apertura e registrando "solo" una flessione negativa dello 0,27% rispetto alla chiusura di venerdì scorso.

Un triplo massimo che (non) fa paura


Osservando un quadro tecnico Heikin-Ashi illuminato per mezzo di candele settimanali, il titolo Stmicroelectronics non mostra al momento segni di cedimento o di eccessiva volatilità dettati dal raggiungimento di un'area target così importante come quella che passa tra i 9.50 euro ed i 9.30 euro. 

Detto ciò, è molto probabile che ci potranno essere delle prese di beneficio entro questi livelli ma ciò potrebbe non bastare per invertire bruscamente e nettamente la tendenza rialzista che sta accompagnando il titolo Stmicroelectronics, da oltre due bimestri.

Analisi tecnica del titolo Stmicroelectronics
Il titolo Stmicroelectronics al test di area 9.50 euro


I riferimenti da osservare


Appurato che area 9.50 euro non verrà rotta dall'oggi al domani, per l'investitore che è posizionato long e che è riuscito a cogliere buona parte della gamba rialzista in corso, è giunto probabilmente il tempo di cominciare a piazzare qualche ordine protettivo nell'intorno di area 9 euro circa.

Finché i prezzi sosteranno al di sopra di detto livello, potrà scatenarsi anche tutta la volatilità di questo mondo ma ciò potrebbe non bastare ad invertire la rotta rialzista di Stmicroelectronics.
L'investitore più accorto ma anche meno paziente, potrebbe inserire a sua volta un trailing stop di base 9 euro il quale, al cospetto dei prezzi correnti avrebbe al più 2,4 punti percentuali di margine per erodere eventuali guadagni potenziali, ma non ancora contabilizzati.

Detto ciò


Tenetevi alla larga da operazioni short sul titolo Stmicroelectronics; il mercato ha dato prova di apprezzare molto questo titolo mentre il 90% del listino principale non faceva altro che incassare un ribasso dopo l'altro. 

Basti considerare che da luglio ad oggi, il FtseMib è cresciuto solo dell'8 % (con punte di discontinuità che hanno spinto tale variazione oltre il 12%) mentre Stmicroelectronics ha inanellato candele Heikin-Ashi rialzista su Candele Heikin-Ashi rialziste, che hanno attestato ad oggi, una variazione positiva vicina all'85%.

Credo che questo possa esser sufficientemente considerato un buon motivo per evitare di fare ciò che andrebbe evitato di fare.